L'Elba in un giorno

Iniziamo dicendo che visitare l'intera Isola d'Elba in un giorno è impossibile.

Malgrado i suoi 18 km di larghezza e i suoi 27 km di lunghezza, l'Elba presenta una così grande varietà di ambienti che forse non basterebbe un mese intero per poter dire di conoscerla veramente. Il numero infinito di sentieri che la attraversano, le innumerevoli spiagge e calette, gli itinerari subacquei, le miniere, i musei, i luoghi storici e naturalistici, si avvicendano in un ricco scrigno colmo di tesori.

Tuttavia, se avete a disposizione soltanto un giorno per visitare l'Isola d'Elba, di seguito vi diamo alcuni consigli per poter approfittare al meglio del vostro tempo e avere la possibilità di gustarsi un assaggio di questa isola immersa nel mediterraneo.

Se venite all'Isola d'Elba per un solo giorno, vi consigliamo di arrivare la mattina presto e di sbarcare con il traghetto a Portoferraio da cui vi potrete muovere meglio per raggiungere i luoghi più significativi dell'Isola.

Palazzina dei Mulini e Fortezze di Portoferraio

Villa dei MuliniLa nostra prima tappa sarà la Palazzina dei Mulini, la residenza napoleonica che si trova nel centro storico di Portoferraio. Ci vogliono circa venti minuti a piedi per poter raggiungere la palazzina dal porto e circa un'oretta per la visita alla residenza e ai giardini. Quindi ci dirigeremo a destra, verso Forte Falcone: il forte più alto di Portoferraio, fatto costruire da Cosimo de'Medici nel 1548 a difesa della città e, tornando verso la Palazzina e superandola, entreremo nel Forte Stella, posto sulla seconda collina di Portoferraio: da qui si gode un bellissimo panorama sulla darsena medicea e sullo stretto che divide l'Isola d'Elba dal continente. Tornando verso il lungomare, faremo una sosta al piccolo museo dei cimeli napoleonici, alla chiesetta della Misericordia e al Centro Culturale de Laugier. Il tutto ci richiederà circa tre ore.

Anello occidentale

Marciana Marina e Marciana

Marciana MarinaSe avete un mezzo proprio, a questo punto potete partire per il tour dell'isola.

Uscendo da Portoferraio si prende la provinciale per Procchio-Marciana alla volta dell'anello occidentale. Dato che dovrebbe essere circa l'ora di pranzo vi suggeriamo di fare una sosta in uno dei ristorantini di pesce a Marciana Marina, magari nello splendido borgo del Cotone che si trova alla fine del lungomare, o proseguire per il paesino medievale di Marciana Alta (375 m s.l.m.) dove vi potrete fermare per una bruschetta nella piazza di fronte alla porta dei Lorena dalla quale si gode di una vista meravigliosa: sotto di voi le marine adagiate sulla costa, dietro l'imponente Monte Capanne che si erge a 1019 m. di altezza e, in lontananza, la Corsica, l'isola di Capraia e la costa del continente.

La cabinovia del Monte Capanne

Se avete a disposizione un'oretta in più e se il cielo è limpido, non fatevi sfuggire l'occasione di salire sul Capanne, il monte più alto dell'Isola d'Elba. Una cabinovia che parte da poco prima di Marciana vi porterà sulla vetta in circa venti minuti... senza svelarvi i dettagli, vi anticipiamo soltanto che l'indimenticabile panorama vi lascerà completamente senza fiato.

Marina di Campo e le sue spiagge

Spiaggia di CavoliProseguite quindi per il vostro giro e godetevi un rinfrescante bagno in una delle spiagge di quarzite bianca come Fetovaia, Seccheto o Cavoli. Altrimenti, se preferite fare un po' di shopping, dirigetevi direttamente a Marina di Campo, il bel paesino che si sviluppa lungo la spiaggia più lunga dell'Isola d'Elba.

Il tutto, esclusa la visita al Monte Capanne, vi richiederà circa cinque ore (2h di viaggio più circa due ore e mezzo, 3h per le soste). Purtroppo, è già l'ora di incamminarsi verso Portoferraio per riprendere il traghetto. Il tempo è stato tiranno, ma in queste otto ore avrete assaporato la storia dell'Isola d'Elba, le sue bianche spiagge, i paesini arroccati sui monti, il cibo e la grande e meravigliosa varietà che contraddistingue la più grande isola dell'Arcipelago Toscano.

Varianti all'itinerario

Se non avete un vostro mezzo, potete prendere uno degli autobus che percorrono l'anello occidentale e decidere di fermarvi direttamente a Marciana Alta o a Marina di Campo (per percorrere l'anello senza soste si impiega circa 2h e mezzo, 2h e 40 min.). Gli autobus, il cui capolinea si trova nella piazzetta fra i due palazzi più alti del porto, chiamati “grattacieli”, partono ogni mezz'ora alternandosi nel senso di marcia; per godere di un panorama migliore, assicuratevi che il vostro autobus faccia il giro in senso antiorario, passando quindi prima da Marciana Marina per poi arrivare a Marina di Campo e sedetevi vicino ai finestrini destri.

Spiaggia delle Ghiaie

Se è una giornata di scirocco e non avete voglia di passare tante ore su un mezzo pubblico, dopo aver visitato il centro storico di Portoferraio, percorrete nuovamente il lungomare e girate a destra verso la spiaggia delle Ghiaie (si trova a circa 15 min dal centro). E' una spiaggia formata interamente da ghiaie bianche (come si deduce dal nome), si trova all'interno della riserva biologica marina e, quando spira vento da sud, può essere sicuramente considerata una delle più belle spiagge dell'Isola d'Elba.

Se, dopo la visita del centro storico di Portoferraio, volete passare il pomeriggio in un paese del versante orientale dell'isola, dirigetevi verso Porto Azzurro (per raggiungerlo con l'autobus si impiega circa mezz'ora), un paesino con una bella piazza sul mare dove si può mangiare in uno dei tanti ristoranti di pesce, o sedersi sulle panchine all'ombra di colorati e profumati rampicanti.

Richiedi un preventivo gratuito