La Chiesa che ha dato il nome al piccolo borgo di Sant'Ilario

La Chiesa di Sant'Ilario si trova al centro del piccolo borgo omonimo, nel comune di Campo nell'Elba.

Di incerta datazione sembra sia stata costruita dagli Appiani all'interno di antichi bastioni fortificati, fatti erigere dai pisani al tempo padroni dell'Isola d'Elba. 

Curiosità: Della vita di Sant'Ilario si ricorda un lungo viaggio di ritorno in Gallia, che lo portò a visitare le isole toscane; fu probabilmente il ricordo di questo passaggio che dette motivo di costruire una chiesa a lui dedicata e che dette il nome al paese.

In origine a navata unica, l'edificio venne ampliato alla fine del XVII secolo con le due navate laterali.
La facciata è in stile barocco ed è fiancheggiata da un particolare campanile pentagonale, ricavato probabilmente da una precedente torre di avvistamento per la protezione del borgo. 

Nel 1765 all'interno della parrocchia i due fratelli Don Simone e Don Erasmo Gori fecero costruire l'altare della Madonna dei Sette Dolori e nel 1874 altri due fratellli Gori, Giacomo e Francesco, eressero e dotarono la Cappella del Cuore di Maria, arricchendola di un'artistica statua di legno scolpita da Antonio Rossi di Siena. 

Che la chiesa di Sant' Ilario fosse una chiesa di una certa importanza e ricchezza, lo testimoniano anche la gran quantità di paramenti sacri (oggi detti Liturgici), conservati negli armadi della sagrestia e con essi gli arredi necessari alla liturgia. 

Nel 1912, grazie all'impegno del parroco Don Teodoro Mannucci, la chiesa fu totalmente restaurata e decorata. 

Nei dipinti della chiesa ritroviamo la tipica iconografia delle anime del Purgatorio e quella dei santi che contemplano un quadretto della Vergine col Bambino. I recenti affreschi sono invece dell'elbano Eugenio Allori. 

Richiedi un preventivo gratuito

Chiesa di Sant'Ilario