L'Elba fa parte del Parco Nazionale insieme ad altre sei isole

Il Parco Nazionale Arcipelago Toscano abbraccia un tratto di mare esteso oltre 600 Km² fra Livorno e il promontorio dell'Argentario e comprende sette isole: Capraia, Elba, Giannutri, Giglio, Gorgona, Montecristo, Pianosa, oltre alle Formiche di Grosseto e altri scogli di dimensioni più piccole. L'isola più grande è l'Elba (223,5 Km²), la più piccola Gorgona (2,23 Km²). La più lontana dalla costa è Montecristo, distante 68 Km, mentre Capraia dista solo 34 Km dall'Elba.

Isola di Pianosa La varietà dei paesaggi, nonostante le ridotte dimensioni delle isole, è notevole: dall'articolata e complessa Isola d'Elba, al tavolato di Pianosa, al cono roccioso di Montecristo. Lungo le coste modellate dal mare falesie e grotte si alternano a spiaggette protette da selvaggi promontori, variopinte fioriture ricoprono le rocce e torrioni a ricordare la millenaria presenza dell'uomo.

Paesaggi e morfologia derivano dalla diversa origine geologica delle varie isole. Gorgona e Montecristo sono costituite interamente da graniti, Giglio ed Elba da graniti e rocce sedimentarie (calcari e marne), Giannutri e Pianosa da calcari. Capraia da rocce magmatiche, sia intrusive che effusive.

L'industria tradizionale, prima del boom del turismo, era quella mineraria che nel passato costituiva la maggiore risorsa economica delle isole. L'importanza delle attività minerarie sviluppatesi nel corso degli anni, si riflette sullo stato attuale della vegetazione. La necessità di ingenti quantitativi di carbone di legna, per la lavorazione del minerale e di legname da lavoro, per l'armamento delle miniere, ha provocato la scomparsa della foresta a leccio. La copertura vegetale caratteristica delle isole è quindi ora rappresentata dalla macchia "alta" a erica e corbezzolo, con lentisco e mirto.

Nelle zone più ventose si sviluppa la macchia "bassa" dove prevale il cisto rosso e il cisto marino. Un bel bosco misto a carpino nero, ontano nero e castagno, con esemplari relitti di tasso ricopre pendici del monte Capanne, nell'Isola d'Elba. Particolare importanza hanno gli endemismi, limitati ad alcune isole, come la viola e il fiordaliso dell'Elba, come la linaria di Capraia.

Gli uccelli costituiscono la componente faunistica maggiormente rilevante con il gabbiano reale (600 coppie nidificanti), il gabbiano corso (circa 200 coppie), il marangone dal ciuffo (30 coppie), la berta maggiore e minore, il corvo imperiale, il falco pellegrino, il passero solitario, il piccione selvatico. A questi si aggiunge un abbondantissimo flusso si specie migratrici.

Il mare circostante le isole ospita tutte le specie caratteristiche del Tirreno, come vaste praterie a posidonia, gorgonie, anemoni marini, coralli, stelle marine. Sono presenti diverse specie di delfini, la cernia bruna e il raro pesce luna. Più raramente vengono segnalati il capodoglio e la balenottera comune. Estremamente sporadici sono gli avvistamenti di foca monaca.

Testi a cura dell'Azienda Promozione Turistica dell'Arcipelago Toscano

Informazioni utili

Parco Nazionale Arcipelago Toscano
Portoferraio - Località Enfola
Tel.0565.919411 - Fax 0565.913350 - sito internet: www.islepark.gov.it

Carta Europea per il Turismo Sostenibile

Uno dei progetti in corso portato avanti dal PNAT è la procedura per l'ottenimento della CETS: la Carta Europea per il Turismo Sostenibile.

CETS: il percorso del Parco

Il Parco ha attivato il processo per l'ottenimento della Carta Europea per il Turismo Sostenibile (CETS) ed è in attesa di valutazione da parte della Europac.

Case del Parco

Case del Parco: luoghi di informazione e punto di contatto per i visitatori del Parco Nazionale Arcipelago Toscano.

Le sette isole

L'Arcipelago Toscano è composto da 7 isole, che oltre all'Elba sono: Isola del Giglio, Montecristo, Capraia, Pianosa, Giannutri e Gorgona.
Isola di Montecristo
Montecristo, famosa grazie al romanzo di Dumas “Il Conte di Montecristo”, è una delle isole più selvagge e inaccessibili dell'Arcipelago Toscano.

Isola di Pianosa
Isola di Pianosa, colonia carceraria di massima sicurezza fino al 1997 all'interno del Parco Nazionale Arcipelago Toscano.

Isola di Capraia
Capraia, unica isola vulcanica dell'Arcipelago Toscano, è fra le realtà insulari più marittime, trovandosi a 54 km dalla costa continentale.

Isola del Giglio
Il Giglio, tristemente famosa dopo il Naufragio della Concordia, fra le isole dell'arcipelago è una delle più conosciute per l'ambiente e il mare cristallino.

Isola di Giannutri
L'Isola di Giannutri è chiamata anche l'isola dei gabbiani, in quanto meta d'elezione dei numerosi gabbiani reali che scelgono l'isola per nidificare.

Isola di Gorgona
Gorgona è un'isola dell'Arcipelago Toscano sede di una colonia penale agricola per detenuti che vivono all'aperto lavorando la terra e curando gli animali.

Escursioni nelle isole toscane

Dall’Isola d’Elba diverse compagnie di navigazione effettuano delle mini-crociere per avventurarsi in escursioni verso le altre isole dell’Arcipelago Toscano.

Santuario Internazionale dei Cetacei

Il Santuario Internazionale per i Mammiferi Marini è un'area marina protetta istituita nel 1999 grazie ad un accordo tra Italia, Francia e Principato di Monaco.

Il Santuario delle Farfalle

Il Santuario della farfalle è un'emozionante passeggiata dove si possono ammirare oltre 50 specie di farfalle, alcune endemiche dell'Isola d'Elba.
Richiedi un preventivo gratuito
blog comments powered by Disqus