Dall'Elba poco tempo di navigazione è possibile visitare Pianosa, Giglio, Capraia e Montecristo

Dai vari paesi dell'Isola d'Elba è possibile imbarcarsi su motonavi per avventurarsi in escursioni di una giornata verso le altre isole dell'Arcipelago Toscano. Data la vicinanza fra le sette perle del Mediterraneo, in poco tempo di navigazione è possibile approdare a Pianosa, Giglio, Capraia e sebbene con qualche limitazione anche a Montecristo. Inoltre dall'Isola d'Elba è possibile noleggiare imbarcazioni con o senza skipper e salpare tra le acque del Mar Mediterraneo. Dalla primavera del 2016 è possibile effettuare una visita anche all'Isola di Gorgona partendo dal porto di Livorno.

Capraia

Durante la stagione estiva, partendo da Portoferraio e da Marciana Marina, in circa un'ora e 45 minuti di navigazione si raggiunge la selvaggia Capraia, con l'imbarcazione della compagnia Aquavision.

Prima di approdare al paese, la motonave si addentra nella splendida Cala Rossa, dove le suggestive rocce rosse, depositate in millenni di eruzioni magmatiche, ci ricordano che questa è l'unica isola dell'Arcipelago Toscano ad avere origini vulcaniche.

Pianosa

E' possibile arrivare a Pianosa in qualsiasi stagione e godere delle sue bellezze in ogni momento dell'anno. Dall'Elba è possibile raggiungere Pianosa con meno di un'ora di navigazione, ma essendo impedito l'accesso a imbarcazioni non autorizzate nell'ultimo miglio di mare, è preferibile unirsi a visite guidate.

Le partenze vengono effettuate dalla Compagnia Aquavision dal porto di Marina di Campo, inoltre ogni martedì da Rio Marina viene effettuato un collegamento con il traghetto di linea Toremar.

Arrivati a Pianosa è possibile scegliere fra diverse tipologie di escursioni: a piedi, in bus, in carrozza e in mountain bike e inoltrarsi nell'entroterra per visitare quella fino a non molti anni fa è stata la sede di una colonia carceraria. Quando il clima è piacevole a Cala San Giovanni è possibile anche effettuare il bagno e nuotare nella acque basse e cristalline di Pianosa e per gli amanti dello snorkeling, ammirare la ricchezza delle fauna marina presente nei fondali. Da qualche anno inoltre il Parco ha reso possibile a subacquei esperti e a piccoli gruppi di sub, accompagnati da guide ambientali, di effettuare delle immersioni alla scoperta di uno dei mari fin'ora più segreti del Mediterraneo.

Giglio

Per chi ha scelto l'Isola d'Elba per le sue vacanze estive, il Giglio può diventare la meta ideale per un gita di un giorno alla scoperta della seconda isola più grande dell'Arcipelago Toscano. Per raggiungere il Giglio, dall'Elba la navigazione dura circa due ore di viaggio con partenza da Porto Azzurro con il traghetto della società Aquavision.

A largo del Giglio, prima di approdare al paese, si rimane incantati dal coloratissimo borgo di Giglio Porto, caratterizzato dalle casette color pastello affacciate sul mare e strette tra loro, a formare piccoli vicoli e viottoli.

Durante la stagione estiva inoltre mini-crociere della compagnia di navigazione Maregiglio, con partenza da Porto Santo Stefano permettono, dopo una breve sosta all'Isola del Giglio, di approdare anche alla vicina Isola di Giannutri, per poter godere in una sola giornata delle bellezze e delle meraviglie di entrambe le isole.

Montecristo

Visitare Montecristo è un'occasione unica, poiché essendo Riserva Naturale Statale Integrale e Riserva Naturale Biogenetica, la visita è contingentata. Ogni anno il numero di visitatori che fanno richiesta di autorizzazione non deve superare infatti il limite massimo di 1000 persone, privilegiando principalmente ricercatori, associazioni naturalistiche e scolaresche.

Da qualche anno l'Ente Parco dà la possibilità di effettuare una gita a Montecristo anche attraverso l'istituzione di un bando per un massimo di 100 visitatori, sempre nell'ambito dei 1000 l'anno: “Montecristo l'Isola ritrovata”. Grazie a questa iniziativa, gli abitanti del Comune di Portoferraio, dell'Elba e dell'Arcipelago Toscano hanno la possibilità di visitare l'isola più inaccessibile e incontaminata fra le sette che compongono l'arcipelago e percorrere i sentieri con il supporto di guide esperte del Corpo Forestale dello Stato e di guide del Parco.

Visualizza modalità di iscrizione e costi per la visita guidata a Montecristo prevista per domanica 8 ottobre 2016 >

Gorgona

Dal 2016, a seguito della stipula di un protocollo d'intesa tra Comune di Livorno, Parco Nazionale Arcipelago Toscano e Direzione del Carcere di Livorno, sono consentite visite guidate all'Isola di Gorgona con partenza da Livorno.

Questa nuova convenzione prevede infatti la presenza di un battello che partendo da Livorno, arriva direttamente al molo di Gorgona.

Nel rispetto assoluto dell’ambiente le visite sono contingentate: 75 visitatori adulti (oltre 12 anni) al giorno per un massimo di quattro giorni alla settimana. Oltre a queste possono essere organizzate visite di educazione calendarizzate nel periodo scolastico, per le quali non è richiesto il pagamento del ticket.

I visitatori possono effettuare le escursioni insieme ad una guida su alcuni percorsi individuati dall'Ente Parco in accordo con la direzione del carcere.

La partenza avviene dalla Darsena Vecchia a Livorno alle ore 7,45, con ritorno dalle 18,30 alle 19,30.
Il costo del battello è € 46,00 (€ 23 euro per i bambini da 4 a 12 anni, € 34 per studenti, € 22 residenti) ai quali si deve aggiungere il biglietto d'ingresso di € 6,00 al Parco Nazionale (a esclusione di bambini sotto i 12 anni, portatori di handicap, guide, scolaresche, docenti e residenti).

Visualizza il calendario delle visite guidate a Gorgona

Nel 2016 nell'ottica di valorizzare la bellezza del mare di Gorgona, sul quale vige il divieto di balneazione, è stato avviato un percorso per l'inserimento di alcune spiagge dell'isola nell'elenco nazionale delle spiagge autorizzate alla balneazione.

Per prenotazioni ed informazioni rivolgersi all’Ufficio Informazioni Turistiche della Città di Livorno:
Tel. 0586 894236
info@costadeglietruschi.it

Richiedi un preventivo gratuito