Suggerimenti e consigli per prevenire e intervenire subito se sopraggiunge un colpo di calore nel cane

Con il caldo è necessario stare attenti ai colpi di calore che possono colpire i vostri cani!

Tolta la regola che il vostro quattrozampe non deve mai restare chiuso in auto sotto il sole (e nemmeno all'ombra) neppure per pochi minuti, vi diamo alcune indicazioni utili su come prevenire e, nel caso, intervenire quando sopravviene il surriscaldamento da alte temperature.

Il cane non ha una traspirazione come quella umana. Si raffresca solo attraverso la respirazione a bocca aperta.

I primi sintomi sono l’aumento della frequenza respiratoria e un'abbondante salivazione.

È necessario intervenire subito. Diversamente se il cane raggiunge la temperatura dei 40-43°C entra in come e rischia di morire entro brevissimo.  

Quali cani sono più a rischio? Le più esposte sono le razze con la canna nasale corta come i bulldog, i boxer, i pechinesi o quelli che hanno un manto particolarmente spesso e folto come Terranova, San Bernardo, i Collie. Infine tutti quei cani che hanno problemi cardiaci e respiratori, molto spesso anziani. 

Ecco alcune regole di buon senso che eviteranno al vostro amato cane di stare seriamente male:

  • Acqua fresca sempre e dovunque
  • Mai in passeggiata dopo le 11,00 del mattino e prima delle 16,30 del pomeriggio.
  • Se devono espletare i bisogni limitatevi allo strettissimo necessario e rimandate la camminata in orari più sicuri.
  • Mai lasciare il cane su un terrazzo o terrazzino di casa ma in una stanza fresca e ben ventilata.
  • Se intendete lasciarlo in giardino è fondamentale creare una zona (possibilmente rivolta a nord) ben ombreggiata dove collocare abbondante acqua fresca.

In spiaggia valutate bene se sia il caso di portarlo. Stare sotto l'ombrellone può non essere sufficiente. Bagnategli le zampe, la testa e la pancia. E fatelo bere spesso.

In ogni caso pensate al cane come a un bambino piccolo. Lo portereste a mezzogiorno sotto il sole?

Se malauguratamente il quadrupede dovesse prendersi un colpo di calore, cercate di abbassargli la temperatura e portatelo immediatamente dal veterinario. Ecco cosa fare:

  • mettetelo immediatamente all'ombra
  • bagnatelo abbondantemente con acqua fredda su testa, pancia e zampe (20°C circa) o immergetelo e tamponatelo. Usate delle borse del ghiaccio appoggiandole sulla testa o sotto le ascelle
  • fategli prendere aria

Appena è fuori pericolo sottoponetelo a visita veterinaria. 

Consigli e foto a cura di Enpa Isola d'Elba

Richiedi un preventivo gratuito