Baccalà con i ceci

Una volta, quando la maggior parte della popolazione rispettava i precetti della chiesa, tra cui quello di non mangiar carne il venerdì, non era difficile vedere fuori dai negozi di alimentari una vaschetta ripiena di acqua, con all’interno ceci secchi e baccalà messi in ammollo.

Questo sistema permetteva di risparmiare acqua e tempo, facendo guadagnare gusto ai ceci, che si insaporivano con il sale del baccalà.

Il baccalà e i ceci già bagnati erano pronti per essere acquistati e cucinati dalle massaie isolane. Ecco la ricetta.

Ingredienti per 6 persone

1,2 kg di baccalà bagnato, 1 kg di ceci ammollati, una cipolla, due carote, una costola di sedano, tre spicchi d'aglio, peperoncino, salvia, prezzemolo, olio extravergine di oliva, sale.

Preparazione

Mettere a bollire i ceci in acqua fredda senza sale, ma con un cucchiaino di bicarbonato e aggiungendo di seguito cipolla, carote, sedano. Portare a cottura.

In un tegame a parte fare soffriggere l'aglio, il peperoncino e qualche foglia di salvia e aggiungere il baccalà pulito e tagliato a pezzi. Lasciar cuocere per dieci minuti, aggiungere i ceci e continuare la cottura per altri cinque minuti.

Condire con olio extravergine di oliva e prezzemolo fresco.

Servire ben caldo, accompagnato con fette di pane tostato.

Ricetta tratta da “Etologia Gastronomica delle Isole di Toscana” di Alvaro Claudi
Richiedi un preventivo gratuito