Ricetta del budino di castagne

All'Elba ci sono molti castagneti. Una volta rappresentavano una risorsa preziosa per i paesi di Marciana e Poggio nei quali si raccoglievano le castagne destinate al consumo fresco o per ricavarne farina destinata alla preparazione della polenta dolce. Con la farina di castagne si preparano il castagnaccio e delle ottime frittelle insaporite con i semi di finocchio selvatico. Il finocchio selvatico si usa anche per insaporire le castagne lesse.
Altre preparazioni sono la minestra di castagne secche, le castagne arrosto, il Monte Bianco e la marmellata di marroni. 

Ingredienti

800 g di castagne, 150 g di zucchero, 4 uova, ½ l di latte, 1 bustina di vaniglia, 2 bicchieri di alchermes, 1 bicchiere di rhum.

Preparazione

Abbrustolire le castagne. Sbucciarle e farle bollire nel latte e vaniglia. Quando cominciano a sfarsi passarle nel passatutto.

In una zuppiera sbattere le uova, mettere lo zucchero, 2 bicchieri di alchermes e 1 di rhum. Unire il tutto e farlo diventare denso, se necessario bagnare con un po' di latte.

Dividere in vaschette e mettere nel forno per ½ ora, poi far raffreddare per qualche ora e servirlo.

Ricetta tratta dal libro “La cultura vien mangiando” realizzato dagli allievi della Scuola Media di Marciana
Richiedi un preventivo gratuito