La Posidonia Oceanica è una pianta marina che prolifica nei mari puliti

Spiaggia ricoperta di Posidonia

Per chi predilige le spiagge "selvagge", ovvero quelle naturali, in cui si può andare senza che vi sia l'intervento degli uomini a sistemarle, come accade nelle spiagge in concessione, l'Isola d'Elba è il paradiso. Vi sono è vero diverse spiagge con ombrelloni e sdraio in affitto, con i lettini ecc. ma sono solo le più grandi e di solito sabbiose, e comunque anche in queste la spiaggia libera è sempre una buona porzione. Appunto nelle spiagge libere vi sarà capitato e vi capiterà di trovare spiaggiate quelle che comunemente sono definite alghe e che in realtà sono piante in tutto e per tutto, ovvero le posidonie. La posidonia oceanica è infatti una pianta marina che vive nei mare molto puliti.

E all'Elba fortunatamente ci sono davvero tante praterie di posidonia! È una pianta assimilabile alle pianti terrestri: infatti ha radici, un fusto rizomatoso e foglie nastriformi lunghe anche fino ad un metro e larghe di solito fino ad di 1cm, unite in ciuffetti di 6-7. Fiorisce in autunno e in primavera producendo frutti galleggianti volgarmente chiamati "olive di mare". Le foglie che muoiono spesso vengono a riva, e durante l'inverno questo accumulo di posidonia fa molto bene alle coste perché evita l'erosione eccessiva delle spiagge.