La balneazione in tutta sicurezza

Corsia per imbarcazioni

Le regole sull'attività di balneazione, ovvero le leggi a cui devono sottostare bagnanti e natanti, è regolamentata dalle ordinanza che le varie Capitanerie di Porto emanano ogni anno. La Capitaneria di Porto competente per l'isola d'Elba è quella di Portoferraio.

Nessuna imbarcazione a motore può navigare entro i 200 metri dalle spiagge ed entro i 100 metri dalle scogliere a picco sul mare.

Entro tali zone dalle 8.30 alle 19.30 è vietato il transito e l'ormeggio/ancoraggio di tutte le unità (tranne canoe, pattini, pedalò). Tale zona deve essere delimitata da dei gavitelli rossi posti a distanza di 50 m. l'uno dall'altro. Nelle spiagge libere in alternativa deve essere posta idonea cartellonistica, plurilingue, di mancata segnalazione. Entro tali zone inoltre dalle 08.30 alla 19.30 è vietato qualsiasi tipo di pesca (tranne la pesca con canna ove non vi siano bagnanti). In alcune spiagge vi sono delle corsie riservate alle imbarcazioni che permettono l'arrivo e la partenza a velocità bassissime. La balneazione entro tali corsie, delimitate da boe e galleggianti, è chiaramente vietata.