Caratterizzato dalla presenza del Faro di Punta Polveraia

Questa piccola località sorge sul versante della Costa Occidentale dell’Isola d’Elba, tra i paesini di Sant’Andrea e Chiessi.

Anche Patresi, come le altre frazioni turistiche di questa zona, negli anni si è sempre maggiormente convertita al turismo, conservando inalterate, per quanto possibile, le originarie caratteristiche del paesaggio, dovute all’attività agricola che aveva caratterizzato il territorio nel passato. A testimonianza di questo periodo restano infatti alcuni terrazzamenti coltivati.

Curiosità: il nome Patresi, anticamente “Li Patresi” deriva probabilmente dal latino «petrenses», cioè luoghi pietrosi.

La natura che circonda il paese è una delle caratteristiche che rendono Patresi una splendida località di villeggiatura per chi vuole trascorrere una vacanza all’insegna dello sport.

Dalla valle di Patresi partono numerosi sentieri che si possono percorrere a piedi o in mountain bike; scendendo verso la costa, i fondali regalano la possibilità a tutti gli appassionati di subacquea di immergersi in un mare splendido e ricco di pesci!

Molto suggestivo da vedere è anche il Faro di Punta Polveraia, situato in posizione panoramica sull’omonima scogliera a strapiombo sul mare.

Il progetto del 1831 era quello di realizzare una piccola postazione militare, ma venne ampliato nel 1909, quando fu costruito il faro marittimo per illuminare il tratto costiero occidentale dell’Isola d’Elba e del canale di Corsica. La costruzione direttamente edificata sulla roccia è un caseggiato dall’architettura essenziale, sul quale s’innalza una torretta ottagonale sormontata dalla lanterna.

Intorno l'ambiente è caratterrizatto dai colori e dai profumi della macchia mediterranea: pini,  ginepri, fenici, rosmarini, cisti e lentischi, oltre che numerose piante grasse probabilmente piantate con fini ornamentali dai fanalisti che si sono avvicendati a guardia del faro. 

Curiosità: Nel 2016 il faro è stato messo a gara nel bando "Valore Paese", nato con lo scopo di recuperare e valorizzare i “gioielli del mare” italiani: fari, torri ed edifici costieri. Le offerte pervenute sono state molte, ma attualmente il progetto di ristrutturazione del faro è stato fermato a seguito di numerosi esposti da parte di associazioni ambientaliste ed è in attesa di verifica la coerenza del progetto con il Piano Paesaggistico della Regione Toscana.

A meno di un chilometro di distanza dalla strada provinciale si possono raggiungere le spiaggia di Patresi e di Punta Polveraia. Costituite da ghiaia e non molto affollata anche nel periodo estivo, offrono tranquillità e un mare splendente e limpido.

A Patresi sono presenti pochi servizi, principalmente strutture ricettive, ma a poca distanza si trovano i paesi di La Zanca e sopratutto Sant’Andrea, in cui sono presenti molti più esercizi commerciali.

Richiedi un preventivo gratuito