Cosa vedere a Portoferraio del passato glorioso di Cosmopoli

Portoferraio è l’unica "città" dell’Isola d’Elba perché tale è stata concepita e costruita dalla volontà di Cosimo I de’ Medici, prestigioso primo Granduca di Toscana.

Oggi le costruzioni militari cinquecentesche che resero Portoferraio inespugnabile, ricordano il passato glorioso di Cosmopoli e sono ancora ben visibili e visitabili: un'esperienza di viaggio nel viaggio alla scoperta della storia locale, che si può fare percorrendo le mura che abbracciano l’intero centro storico e il porto, o risalendo le antiche vie della città.

Arrivando con il traghetto è possibile scorgere la parte più orientale della complessa macchina difensiva voluta da Cosimo I de’ Medici: il poderoso Forte Stella, dove troneggia il gran faro settecentesco e la maestosa cinta muraria che si erge dal mare circondando il centro storico di Portoferraio. L'imponente cortina di bastioni, che dalla rada si eleva fino a Forte del Falcone, è in gran parte visitabile.

Ben conservate e visitabili sono anche le altre due colonne portanti del sistema difensivo di Cosmopoli: a est il Forte della Linguella sulla darsena, con la caratteristica Torre del Martello che sembra spuntare dalle acque e che ospita oggi il Museo Archeologico; e in alto Forte Falcone, dove è possibile visitare la mostra sulle origini storiche della Portoferraio medicea.

Oggi Centro Culturale e Congressuale, la Caserma De Laugier è un altro caposaldo d’offensiva voluto da Cosimo I de’ Medici e realizzato con lo scopo di divenire la sede dell'Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano. Situato nel centro storico di Portoferraio, l’edifico oggi ospita mostre, congressi ed eventi di vario genere ed è sede di un cinema, della Biblioteca e della Pinacoteca Foresiane.

Con lo scopo di costruire e riparare le galeazze dell’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano venne costruito lo storico Arsenale delle Galeazze, trasformato durante la Seconda guerra mondiale in mercato coperto.

L’antica Biscotteria infine, dove si cuoceva e si faceva seccare il biscotto, ospita oggi il Municipio di Portoferraio.

Richiedi un preventivo gratuito