Correre su strada alla scoperta dell’Elba

Il territorio dell’Isola d’Elba ha tutti gli ingredienti per rappresentare una vera e propria sfida per i runners: sia che siano “professionisti” della corsa, sia che si stiano avvicinando a questa disciplina con un po’ di jogging.

Alle vie poco trafficate, in pianura o con un continuo sali/scendi tra mare e montagna si aggiunge la possibilità di correre in posti meravigliosi, il clima favorevole e il gusto di scoprire cose nuove, in velocità.

La corsa è un atto molto autorefenziale: lo si fa per stare meglio e per il gusto di correre. In vacanza all’Isola d’Elba si ha l’opportunità di vivere la passione per la corsa su strada diversamente: per esempio andando alla scoperta dei paesini disseminati lungo la costa o arroccati sulle colline oppure uscendo in spedizione all’alba per capire quali sono le cose più belle da fare e vedere, prima di farlo con calma e pazienza a piedi.

Ovviamente la scelta del percorso giusto dipende dalla preparazione atletica, ma variarlo permette di esplorare posti nuovi, spesso poco frequentati dai turisti, ma non per questo meno interessanti.

Consigli per i runners

Quale che sia l’attività praticata: running, footing o jogging, è opportuno essere preparati dal punto di vista dell’allenamento e prendere inoltre alcune precauzioni, in quanto la strada può riservare dei pericoli.

  • Indossare abiti colorati e che attirino l’attenzione degli automobilisti, così da essere facilmente individuabili. E se si corre la sera, all’alba o al tramonto indossare strisce catarifrangenti e, in zone particolarmente buie, utilizzare torce o segnalatori ad intermittenza.
  • Correre in senso contrario al senso di marcia delle macchine, così da avere la visuale delle auto che vengono di fronte e capire se si è stati visti dall’autista.
  • Non correre in zone molto trafficate, strade provinciali o statali dove, aumentando il numero di automobili e l’alta velocità, aumenta anche la possibilità di incidenti. Cercare invece di correre, per quanto possibile, su piste ciclabili o zone pedonali.
  • Cercare di correre in compagnia e se per caso si esce da soli, avvisare sempre qualcuno sul percorso che si vuole seguire.
  • Non utilizzare gli auricolari per avere sempre la possibilità di percepire i suoni che provengono dall’esterno, come il clacson di un’auto o il campanello di una bicicletta.
Richiedi un preventivo gratuito